Paris, la città dell'amore o del lassez faire? Pt. 2

Eccoci qui alla seconda parte e ultima parte dell'articolo su Parigi.
Eravamo rimaste alla seconda giornata, ovvero quella trascorsa tra il Louvre e il Montmartre.
Oggi vi parlo degli ultimi due giorni del mio soggiorno a Parigi, che ne dite iniziamo?

Un modo particolare e assolutamente comodo di girare Parigi è con il bus on off della Big Bus Paris, ovvero un bus aperto che ti fa fare il giro della città con varie fermate e tu con 25 euro puoi prendere tutti i pullman della stessa compagnia quante volte vuoi e scendere dove vuoi.
Il giro che effettua il bus dura circa un'oretta e durante il percorso vi sarà spiegato ogni singolo monumento da una guida digitale inclusa nel prezzo, che vi farà scoprire tanti piccoli segreti di Parigi e anche qualche pettegolezzo!
Una cosa che mi ha lasciato senza è la Galleria Lafayette, uno spettacolo architettonico, pieno di luci, colori e tante, tantissime marche meravigliose, il sogno di ogni donna e l'incubo di ogni persona che odia il consumismo.
Un altro punto che ho amato di Parigi sono le Champs Elysees, anche se ho notato delle cose parecchio strane per una città che comunque è sotto attacco terroristico almeno 2 volte l'anno, ovvero, mancano barriere architettoniche per evitare che le macchine accordano ai marciapiedi, però oltre questo è una via SPETTACOLARE, soprattutto per il negozio di LV e per quello della Disney che è davvero ENORME.
Una cosa che consiglio a tutte voi è aspettare il tramonto al Trocadero, resterete estasiate dalla magia dei colori parigini.
L'ultimo giorno a Parigi è stato molto tranquillo, abbiamo fatto una passeggiata vicino la tour Eiffel e il giro in battello, carino, ma nulla di così eclatante, lo consiglio di sera, perché credo che sia davvero molto romantico, ma di giorno si può evitare.
Tutto sommato tra pro e contro è stata una bella vacanza, ma Parigi non è riuscita a rubarmi il cuore come fece la mia Barcellona, forse perché sono più per il calore spagnole che per la freddezza francese ❤️

Adesso però vi lascio qualche info per girare Parigi con metro e autobus, e qualche consiglio in generale, allora:

- Se state meno di una settimana a Parigi vi sconsiglio la card per metro e bus, piuttosto prendete i carnet di 10 o 20 biglietti per volta.

- Il biglietto della RER che dall'aereoporto porta a Parigi città costa sui 10€ ed include anche il biglietto della metro

- La metro di Parigi è facile da capire e assolutamente collegata benissimo, ma mettete scarpe comode, non hanno inventato le scale mobili!

- Se potete girate Parigi a piedi, soprattutto nella zona dell'Ile de la Cite.

- Evitate assolutamente di comprare bottigliette d'acqua nei bar ecc, piuttosto portate da casa delle borracce e sul posto comprate ai supermercati le casse d'acqua.

- Cercate di comprare le baguette nelle panetterie e non nei supermercati

- Se riuscite provate il succo di frutta all'arancia, da fare al momento, che trovate in quasi tutti i supermercati.

Se avete altre domande o curiosità scrivete su Instagram @amne.sja e sarò felice di rispondervi.

Un bacio,
Flavia ❤️


Commenti

Post popolari in questo blog

SONO TORNATA

Giusto un poco di casino, questo è ROCK PER UN BAMBINO!

Verona mi hai rubato il cuore ❤️